PALLANUOTO: 5^ GIORNATA girone andata CAMPIONATO ITALIANO SERIE B GIRONE 4

18 Aprile 2021 - Libertas, Pallanuoto, Risultati pallanuoto

17 aprile 2021 – Piscina G. Nannini di Firenze

 Libertas Rari Nantes Perugia – Club Aquatico Pescara          5-11            parziali  (1-1, 0-3, 1-2, 3-5)

Arbitro: Vildacci F.

Libertas Rari Nantes Perugia: Antonini, Taverna 1, Cimbali M., Calandra, Testi 2, Arcangeli, Pennicchi, Renna, Fagugli, Bartocci, Grassi 1, Cimbali N., Lepore 1. Allenatore: Massimo Arcangeli.

Club Aquatico Pescara: Morretti, Di Domenico, Sarnicola, Di Nardo, De Ioris 2, Delle Monache 1, Magnante 1, Provenzano 2, Iervese, Di Fonzo 2, Ruscitti 2, Prosperi 1, Giammarco. Allenatore: Paolo Bocchia.

Nell’ultimo incontro del girone di andata la Libertas Rari Nantes Perugia si fa schiacciare dalla formazione capolista. Nella prima frazione i Perugini sono protagonisti, siglano la prima rete a un minuto e mezzo dall’inizio e creano gioco, guadagnando anche tre superiorità numeriche, che però vanno tutte a vuoto. Le occasioni sono tante e anche i tiri in porta, ma la Libertas non finalizza. Gli ospiti ottengono il pareggio allo scadere e il primo tempo si chiude in equilibrio. Il secondo quarto è tutto in salita per la formazione umbra, che soffre sempre più il gioco fisico e pressante degli avversari, con difficoltà nelle conclusioni. Il Perugia fatica a raggiungere la posizione d’attacco e termina senza neanche una rete, mentre gli abruzzesi allungano le distanze con tre realizzazioni a uomini pari. Dopo l’intervallo lungo i biancorossi tentano una debole reazione, ma ancora soffocati dalla pressione degli avversari, forzano troppo il tiro, ottenendo solo traverse e conclusioni a mezza altezza, facilmente intercettabili dal portiere, che fa la differenza nella squadra pescarese. Il mood non varia nell’ultima frazione e a 2 minuti dalla fine, l’espulsione del primo uomo perugino, costringe la Libertas Rari Nantes a concludere l’incontro in 6 contro 7. Nulla da fare per la squadra di Arcangeli, che chiude 5-11, con la consapevolezza della superiorità degli avversari, ma un po’ di rammarico per le troppe occasioni sprecate. Le parole del coach perugino: “Nonostante il risultato  i ragazzi hanno difeso nel modo giusto, chiudendo le inferiorità e impedendo alla palla di arrivare al centro, ma c’è sicuramente bisogno di maggiore convinzione e precisione nella fase di attacco. Prenderemo spunto dagli errori per ripartire affrontando nel modo migliore il girone di ritorno, che inizierà tra due settimane”.  Molto basse le percentuali di realizzazione in superiorità  numerica di entrambe le formazioni: 2 su 7 per la Libertas Rari Nantes e 2 su 9 per il Club Aquatico.   

Nessun commento »

No comments yet.

RSS feed for comments on this post.

Leave a comment